Accordo Expo 2015 – Confagricoltura, le aziende agricole saranno al centro dell’esposizione universale

|
È stato firmato nei giorni scorsi l’accordo tra Expo 2015 e Confagricoltura, la Confederazione Generale dell’Agricoltura Italiana, grazie al quale l’Organizzazione sarà presente in modo permanente all'Esposizione universale e partner di Palazzo Italia.Si tratta di un accordo molto importante che ha l’obiettivo di dare il giusto spazio e la giusta rilevanza all’interno di una manifestazione come l’Esposizione Universale all’agricoltura, in particolar modo a quella italiana e alle imprese agricole del territorio.L’accordo, che è stato firmato dal Presidente di Confagricoltura Mario Guidi e dal Commissario del Padiglione Italia dell’Expo Diana Bracco, prevede che Confagricoltura abbia uno spazio all’Interno di Palazzo Italia per tutta la durata dell’esposizione, spazio che sarà dedicato proprio alle imprese agricole con eventi, manifestazioni e servizi operativi che possano aiutare gli imprenditori italiani a vincere la sfida dell’internazionalizzazione che l’attuale sistema economico e commerciale richiede.Lo spazio di Confagricoltura al Padiglione Italia dell’Expo 2015, infatti, si configurerà come una vetrina d’eccezione per tutte quelle imprese agricole che vorranno essere presenti e cogliere l’occasione di mostrarsi ad un pubblico internazionale composto non solo da potenziali clienti, ma soprattutto di potenziali partner commerciali.È in atto uno sforzo di internazionalizzazione delle imprese agricole che, con Expo 2015, dovrà essere ulteriormente rinvigorito, ha commentato Mario Guidi, presidente di Confagricoltura. L’Esposizione è un’eccezionale occasione per farsi conoscere e per attivare scambi commerciali e business.Una particolare attenzione, come ha sottolineato Diana Bracco, sarà naturalmente dedicata al Made in Italy e al ruolo fondamentale che l’agricoltura italiana, intesa come una lunga tradizione che tutt’oggi è parte integrante della nostra cultura, ha giocato nel successo dei prodotti dell’agroalimentare italiano sui mercati internazionali.Sono pertanto molto orgogliosa – ha commentato il Commissario – del fatto che Confagricoltura sia diventata un interlocutore privilegiato nel nostro Padiglione. Con il Padiglione Italia vogliamo restituire centralità al ruolo sociale degli attori della filiera della produzione agricola e artigianale.La presenza dell’Organizzazione sarà anche l’occasione per portare all’attenzione di un pubblico molto ampio problematiche che coinvolgono tutta la popolazione mondiale – prima tra tutte la sostenibilità dell’attività agricola in senso economico, ambientale e sociale – e che gli agricoltori affrontano ogni giorno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali