Alimentazione a colori per una vita sana

|
L’alimentazione è il fulcro del benessere fisico di ogni persona. I più recenti studi scientifici a riguardo hanno dimostrato quanto sia forte il legame tra alimentazione e salute e soprattutto hanno evidenziato il fondamentale ruolo di un regolare apporto di frutta e verdura nell’alimentazione quotidiana al fine di mantenersi in salute nel tempo.Ma non è solo importante mangiare frutta e verdura fresche ogni giorno – è risaputo che dovrebbero essere almeno cinque le porzioni quotidiane di prodotti ortofrutticoli freschi – per massimizzare i benefici sulla salute e sul benessere di questi alimenti, infatti, è necessario anche saper scegliere quali mettere nel piatto.A questo scopo è nata la campagna di informazione “Nutritevi dei colori della vita”, voluta da Unaproa, e che nelle scorse settimane è stata selezionata insieme ad altre campagne di promozione e di sensibilizzazione al consumo di prodotti agricoli dalla Commissione Europea. La campagna ha ricevuto il sostegno della Commissione, un riconoscimento particolarmente importante non solo perché permetterà un’adeguata divulgazione dei suoi preziosi contenuti, ma anche perché si tratta dell’unica campagna dedicata al comparto degli ortofrutticoli che sarà realizzato in Italia nel triennio 2015/2017, in coincidenza con Expo 2015.Realizzata con la collaborazione scientifica dell'Istituto di Scienza dell'Alimentazione dell'Università degli Studi 'La Sapienza' di Roma, diretto dal professor Carlo Cannella, “Nutritevi dei colori della vita” ha l’obiettivo di insegnare alla popolazione come scegliere la frutta e la verdura fresche da inserire nell’alimentazione quotidiana.La regola principale nella scelta è, come indica chiaramente anche il titolo della campagna, è il colore: la comunità scientifica è in completo accordo sul fatto che il consumo quotidiano di prodotti ortofrutticoli freschi di cinque colori diversi (blu/viola, verde, bianco, giallo/arancio e rosso) sia alla base del benessere. Mangiando quotidianamente secondo questa regola, oltre ad assicurarsi una nutrizione equilibrata, si può ridurre di un terzo anche il rischio di sviluppare tumori, diabete e patologie a carico del sistema circolatorio.Ad avere un effetto particolarmente benefico sulla salute sono, infatti, proprio quelle sostanza che danno il colore a frutta e verdura. Si tratta dei phytochemicals (composti organici di origine vegetale), che, pur non avendo funzione nutritiva, creano uno scudo protettivo per l’organismo senza l’utilizzo di integratori o altre sostanze.I phytochemicals, insieme all’acqua, le vitamine, i minerali, la fibra, il sodio e il potassio contenuti in frutta e verdura, assicurano un rilevante apporto di elementi ad alto valore nutritivo, e consentono di limitare la quantità di calorie assunte grazie al ridotto contenuto di grassi ed all'elevato potere saziante.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali