Aumentano le temperature ma in Antartide il ghiaccio è cresciuto

|

I cambiamenti climatici stanno influenzando pesantemente il pianeta ma, la situazione in Antartide, ad oggi, sembra essere meno grave di quanto si potrebbe pensare: il ghiaccio anziché sciogliersi, continua ad espandersi nonostante l’innalzamento delle temperature.

 

I climatologi  della Monash University di Melbourne e dell'Australian Bureau of Meteorology, affiancati dai ricercatori dell'US National Centre for Atmospheric Research ritengono che ciò sia dovuto ai cicli naturali delle temperature oceaniche. Per arrivare a questa tesi gli scienziati hanno analizzato una serie di modelli computerizzati per capire come il ghiaccio possa crescere nonostante le temperature continuino ad aumentare. L'espansione dei ghiacci è da collegare all'Interdecadal Pacific Oscillation (IPO) che ha completato un ciclo ma, nel prossimo ciclo, la tendenza sarà invertita e lo scioglimento dei ghiacci avverà in maniera rapida.

 

I numeri non lasciano spazio a dubbi e delineano una situazione stabile: dal 2000 al 2014 il ghiaccio marino che circonda l'Antartide è aumentato di quasi cinque volte grazie ad una reazione a catena di impatti climatici che hanno sortito un effetto positivo sulla formazione del ghiaccio stesso. Il problema dello scioglimento del ghiaccio è solo rimandato di qualche anno, quando subentrarà il prossimo ciclo che attiverà una reazione a catena che andrà ad impattare sul clima.  Le temperature di superficie più fredde andranno a modificare le precipitazioni tropicali, che a loro volta causano cambiamenti di larga scala ai venti che si estendono sull'Oceano Meridionale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali