Bioenergie, un’opportunità di sviluppo per il mercato agricolo

Data: 19 ottobre 2011  |  Di: Redazione

Categoria: Bio Energie

Bioenergie e produzione di cibo: conflitto o opportunità? La richiesta di colture per la produzione di energie rinnovabili è spesso additata come uno dei fattori della crisi alimentare che si trova ad affrontare negli ultimi anni il mondo, con conseguenze più evidenti e drammatiche nei Paesi sottosviluppati.

Un recente studio condotto da Johan Vinterbäck, ricercatore alla Swedish University of Agricultural Sciences, individua piuttosto la causa dell’insicurezza alimentare globale in una distribuzione poco equa delle risorse. In questa prospettiva, la crescita del mercato delle bioenergie rappresenta un’opportunità per arginare il problema.

Vinterbäck analizza i molteplici vantaggi offerti da uno sviluppo sostenibile delle coltivazioni destinate alla produzione energetica. Gli investimenti pubblici e privati in questo settore darebbero nuova linfa alle infrastrutture ed ai sistemi agricoli incentrati sul mercato alimentare, contribuendo a risollevare le economie rurali locali.

Le colture destinate al settore bioenergetico necessitano, ad esempio, di un’irrigazione costante ed efficiente per mantenere elevata la produzione senza sprecare preziose risorse idriche. Gli stessi impianti potrebbero essere utilizzati per aumentare la produzione agricola riservata al comparto alimentare. Un apporto affatto trascurabile per quei Paesi poveri che hanno ancora numerose lacune da colmare sul fronte di sistemi efficienti di coltivazione e di irrigazione.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia il tuo commento

* Campi Obbligatori

 

  • Sanzioni europee ed embargo russo, effetti ‘bilaterali’

    unione europea

    La crisi ucraina ha creato una frattura incolmabile tra l’Unione Europea e la Russia, a partire da questa estate, si danno battaglia a colpi di sanzioni e divieti. Per prima l’UE con le sanzioni economiche ‘antirusse’, poi la Russia stessa con l’embargo di... Continua

  • Agricoltura, diminuisce l’utilizzo di fertilizzanti

    fertilizzanti_resize

    Nei campi italiani si utilizzano sempre meno fertilizzanti. Una tendenza già in atto da qualche tempo ma che negli ultimi anni si è manifestata con maggiore intensità: secondo i dati recentemente rilasciati dall’Istat, nel 2013 sono stati distribuiti 41,1 milioni di quintali di fertilizzanti, con un calo... Continua

  • Un futuro più roseo per le agroenergie?

    Agroenergie

    Il 2015 si prospetta come un anno piuttosto roseo per il settore delle agroenergie in Italia e per tutti coloro che sono coinvolti in questa filiera. L’anno è iniziato molto bene con la proroga, contenuta nel Decreto Milleproroghe pubblicato il 31 dicembre 2014, del regime di tassazione per il... Continua

  • Legge sul consumo di suolo, il testo base

    consumo suolo

    Il testo base sul consumo di suolo è stato approvato a larga maggioranza dalle commissioni riunite Agricoltura e Ambiente ed è così iniziato l’iter che lo porterà a diventare legge, obiettivo che i relatori del ddl – i deputati del Pd Chiara Braga e Massimo Fiorio – sperano possa... Continua

  • Zucchero, il ministro Martina porta la questione in Europa

    zucchero

    Pur essendo un settore strategico per l’industria agroalimentare italiana, il comparto bieticolo-saccarifero sta attraversando un periodo di grande difficoltà legato, da un lato, alla diminuzione del prezzo di vendita dello zucchero sul mercato e, dall’altro, dall’abolizione del regime comunitario delle quote di produzione che arriverà nel 2016. Si... Continua