Bioenergie, un’opportunità di sviluppo per il mercato agricolo

Data: 19 ottobre 2011  |  Di: Redazione

Categoria: Bio Energie

Bioenergie e produzione di cibo: conflitto o opportunità? La richiesta di colture per la produzione di energie rinnovabili è spesso additata come uno dei fattori della crisi alimentare che si trova ad affrontare negli ultimi anni il mondo, con conseguenze più evidenti e drammatiche nei Paesi sottosviluppati.

Un recente studio condotto da Johan Vinterbäck, ricercatore alla Swedish University of Agricultural Sciences, individua piuttosto la causa dell’insicurezza alimentare globale in una distribuzione poco equa delle risorse. In questa prospettiva, la crescita del mercato delle bioenergie rappresenta un’opportunità per arginare il problema.

Vinterbäck analizza i molteplici vantaggi offerti da uno sviluppo sostenibile delle coltivazioni destinate alla produzione energetica. Gli investimenti pubblici e privati in questo settore darebbero nuova linfa alle infrastrutture ed ai sistemi agricoli incentrati sul mercato alimentare, contribuendo a risollevare le economie rurali locali.

Le colture destinate al settore bioenergetico necessitano, ad esempio, di un’irrigazione costante ed efficiente per mantenere elevata la produzione senza sprecare preziose risorse idriche. Gli stessi impianti potrebbero essere utilizzati per aumentare la produzione agricola riservata al comparto alimentare. Un apporto affatto trascurabile per quei Paesi poveri che hanno ancora numerose lacune da colmare sul fronte di sistemi efficienti di coltivazione e di irrigazione.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia il tuo commento

* Campi Obbligatori

 

  • Mais, troppe importazioni e quotazioni basse

    Mais

    Le quotazioni del mais nazionale nell’ultimo periodo sono state tra i 145 e i 147euro/t, nettamente più basse di quelle rilevate per il mais estero comunitario, quotato tra i166 e i 168euro/t, e per quello non comunitario, attestatosi tra i 179 e i 180euro/t. Sono questi i dati riportati dall’Associazione granaria di Milano, che mette in... Continua

  • A Siena si discute di agricoltura sostenibile nel Mediterraneo

    siena agricoltura

    Con l’aumento esponenziale della popolazione mondiale l’agricoltura e la produzione alimentare sono diventati argomenti di primaria importanza nel dibattito internazionale. Dopo il fallimento del modello agricolo tradizionale – l’agricoltura intensiva – che ha dato dimostrazione di non essere un metodo di produzione alimentare sostenibile né per la società né per... Continua

  • Pac 2020, positivi passi in avanti

    Riforma-pac

    Grande soddisfazione nei giorni scorsi per l’approvazione, da parte della Conferenza Stato-Regioni, del decreto che completa il quadro normativo nazionale di attuazione della riforma della Politica agricola comune (PAC) 2014-2020. L’intesa raggiunta dalla Conferenza e dal Ministero delle Politiche Agricole ha previsto alcune modifiche e integrazioni del decreto del 18 novembre 2014, in particolare per... Continua

  • Distretti del Biologico, un protocollo per salvare il patrimonio montano italiano

    agricoltura biologica

    Circa la metà del territorio italiano è montuoso e rappresenta una ricchezza unica al mondo in termini di diversità biologica, di qualità agroalimentare e di cultura del territorio, dal quale, attraverso una giusta gestione del territorio e delle sue tante risorse, può arrivare quella spinta decisiva per lo... Continua

  • Kiwi, prospettive future per produzione e mercati

    kiwi

    Sebbene la coltivazione dei kiwi sia una delle più giovani in Italia – questo frutto ha iniziato a diffondersi in Europa all’inizio del Novecento – ad oggi siamo il primo produttore al mondo, grazie a una produzione annua che supera abbondantemente le 400mila tonnellate, più di un terzo della produzione... Continua