Bioenergie, un’opportunità di sviluppo per il mercato agricolo

Data: 19 ottobre 2011  |  Di: Redazione

Categoria: Bio Energie

Bioenergie e produzione di cibo: conflitto o opportunità? La richiesta di colture per la produzione di energie rinnovabili è spesso additata come uno dei fattori della crisi alimentare che si trova ad affrontare negli ultimi anni il mondo, con conseguenze più evidenti e drammatiche nei Paesi sottosviluppati.

Un recente studio condotto da Johan Vinterbäck, ricercatore alla Swedish University of Agricultural Sciences, individua piuttosto la causa dell’insicurezza alimentare globale in una distribuzione poco equa delle risorse. In questa prospettiva, la crescita del mercato delle bioenergie rappresenta un’opportunità per arginare il problema.

Vinterbäck analizza i molteplici vantaggi offerti da uno sviluppo sostenibile delle coltivazioni destinate alla produzione energetica. Gli investimenti pubblici e privati in questo settore darebbero nuova linfa alle infrastrutture ed ai sistemi agricoli incentrati sul mercato alimentare, contribuendo a risollevare le economie rurali locali.

Le colture destinate al settore bioenergetico necessitano, ad esempio, di un’irrigazione costante ed efficiente per mantenere elevata la produzione senza sprecare preziose risorse idriche. Gli stessi impianti potrebbero essere utilizzati per aumentare la produzione agricola riservata al comparto alimentare. Un apporto affatto trascurabile per quei Paesi poveri che hanno ancora numerose lacune da colmare sul fronte di sistemi efficienti di coltivazione e di irrigazione.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia il tuo commento

* Campi Obbligatori

  • Cresce la produzione di patate, ma il settore ha ancora molti problemi

    patate

    Secondo le ultime stime, anche se la raccolta non è ancora stata completata, quest’anno la produzione di patate italiane crescerà del 15%, con una produzione complessiva che raggiungerà i 15 milioni di quintali. Una crescita molto importante per il settore, che fa così un ulteriore passo avanti nell’applicazione delle... Continua

  • Anno eccezionale per il trinciato di mais

    trinciato di mais

    Le condizioni metereologiche a dir poco bizzarre con le quali si sono dovuti confrontare gli agricoltori in questa ultima annata hanno creato molti problemi alla maggior parte delle colture: nella maggior parte dei casi la maturazione è stata rallentata dalle basse temperature, e le precipitazioni abbondanti, e... Continua

  • Phil Hogan è il nuovo commissario per l’agricoltura dell’Unione Europea

    unione europea

    Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker sta scegliendo in questi giorni quelli che saranno i suoi nuovi membri in carica per i prossimi cinque anni: tra questi spicca il nome di Phil Hogan, scelto come commissario europeo per l’Agricoltura insieme a Karmenu Vella, designato alla posizione di... Continua

  • Mercati cerealicoli, la crisi ucraina crea ancora incertezza

    La crisi ucraina continua a creare ancora delle tensioni sui mercati internazionali dei cereali, che però sembrano rimanere piuttosto stabili grazie ad una produzione che quest’anno, sia nelle Americhe che in Europa, stando alle ultimi previsioni, si attesta sopra la media. Sul... Continua

  • Quanto brucia il peperoncino? Un nuovo metodo lo misura scientificamente

    peperoncino rosso

    La principale caratteristica del peperoncino è la sua piccantezza, ovvero una sensazione di bruciore data dalla capsaicina, un alcaloide, che insieme ad altre quattro sostanze (chiamate capsaicinoidi) contenute nella placenta di questo frutto, la sua membrana interna, interagiscono con alcuni termorecettori presenti nella bocca e... Continua