In Polonia puntano sul Biogas: un impianto in ogni Comune

Data: 29 agosto 2012  |  Di: Redazione

Categoria: Bio Energie

La Polonia inaugura l’era del Biogas, con obiettivi chiari, concreti e importanti: da qui al 2020 ogni Comune dovrà avere il suo impianto. Ciò rientra nel Programma di sviluppo Biogas 2010-2020, attraverso il quale la Polonia sta provando ad avere almeno un impianto di biogas agricolo installato in ogni comune entro la data riportata sopra.

Il primo è in fase di costruzione. Sarà di 2,4 MW Biogas e si troverà a Darzyno. Ente costruttore: Weltec Biopower, fornitore tedesco di tecnologie per la produzione di Biogas, chiamato in causa per produrlo a partire da un mix di mais e liquame. A fornire le due materie saranno gli agricoltori della zona. L’impianto è predisposto per trattare anche i rifiuti di patate, provenienti da una vicina azienda dedita alla produzione di patatine fritte. L’impianto si trova non lontano da Danzica. La sua gestione è stata affidata alla società Newd. La sua capienza contempla ben 4 serbatoi, ognuno da 5.000 mt cubi. Ogni serbatoio possiede 4-438 metri cubi in acciaio inox per la fase di fermentazione, unitamente ad un alimentatore da 50 metri cubi adibito al dosaggio.

La società di gestione dell’impianto, la Newd, lavora prevalentemente nel settore eolico, in qualità di utility. Per l’occasione è stata affiancata alla filiale polacca della casa che sta costruendo lo stesso impianto: la Weltec Poksa, sorella natia del luogo della fabbrica tedesca.

È proprio tale casa produttrice ad aver ritenuto che la Polonia offre tutte le condizioni possibili per la produzione di Biogas. Il Paese vanta una superficie agricola pari a quasi 18,5 milioni di ettari. Si tratta di una cifra da non sottovalutare, soprattutto dal momento che si parla di 1,5 milioni di ettari in più rispetto alla Germania.

Inoltre la Polonia vanta una grossa produzione di concime liquido proveniente da bovini, suini e pollame. La Weltec ha poi sottolineato le ottime condizioni delle infrastrutture presenti in Polonia, ideali per il tipo di produzione in questione.

Grazie ad alcune sovvenzioni nel campo dell’energia da fonti rinnovabili termiche e in virtù di una infrastruttura altamente sviluppata per il trasporto di gas e teleriscaldamento, il gioco può dirsi fatto.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia il tuo commento

* Campi Obbligatori

  • Non si può solo parlare di lotta alla fame, bisogna agire

    Fame-nel-mondo

    È questo in sostanza l’allarme lanciato dall’Oxfam con la pubblicazione del rapporto “Un clima che affama”, in cui sottolinea amaramente come, nonostante gli appelli e l’urgenza nell’applicazione di misure specifiche per tenere sotto controllo il fenomeno, si sia ancora ben lontani dall’aver fatto realmente qualcosa. Le stime del rapporto non... Continua

  • Netafim porta su Amazon i suoi kit Giardino e Orto

    wpid-orto_003.jpg

    Netafim, punto di riferimento mondiale nelle soluzioni innovative e intelligenti per l’irrigazione a goccia, la micro-irrigazione e la fertirrigazione destinate a realizzare un’agricoltura sostenibile, si muove con agilità e spirito innovativo anche nello sviluppo di nuovi... Continua

  • Tappo di sughero o tappo sintetico?

    Tappo prosecco

    Non sono solo i tradizionali produttori e consumatori di vino ad associare il tappo in sughero ad un’alta qualità del prodotto, ma anche i consumatori che solo da poco tempo si sono approcciati al vino, nello specifico i consumatori cinesi. Una ricerca condotta dalla Ctr Market Research (www.ctrchina.cn) per... Continua

  • Bioenergie, è possibile ridurne ulteriormente l’impatto ambientale?

    Le Bioenergie

    Ad oggi, lo sviluppo e la diffusione delle bioenergie, dopo le prime difficoltà iniziali, hanno raggiunto un buon livello, tanto che si inizia seriamente a considerarle come una delle alternative più efficaci per la riduzione dell’impatto ecologico della produzione di energia da materie fossili. L’utilizzo di bioenergie ha degli evidenti... Continua

  • Le ultime scoperte scientifiche sul frumento e il suo genoma

    Frumento

    La ricerca genetica sulle piante sta facendo grandi progressi e gli studiosi stanno ottenendo un sempre maggior numero di informazioni sulla struttura e le funzionalità dei genomi dei vegetali che permettono, da un lato, di ricostruirne la storia evolutiva e, dall’altro, di identificare ed eventualmente ‘modificare’ quei geni che... Continua