In Polonia puntano sul Biogas: un impianto in ogni Comune

Data: 29 agosto 2012  |  Di: Redazione

Categoria: Bio Energie

La Polonia inaugura l’era del Biogas, con obiettivi chiari, concreti e importanti: da qui al 2020 ogni Comune dovrà avere il suo impianto. Ciò rientra nel Programma di sviluppo Biogas 2010-2020, attraverso il quale la Polonia sta provando ad avere almeno un impianto di biogas agricolo installato in ogni comune entro la data riportata sopra.

Il primo è in fase di costruzione. Sarà di 2,4 MW Biogas e si troverà a Darzyno. Ente costruttore: Weltec Biopower, fornitore tedesco di tecnologie per la produzione di Biogas, chiamato in causa per produrlo a partire da un mix di mais e liquame. A fornire le due materie saranno gli agricoltori della zona. L’impianto è predisposto per trattare anche i rifiuti di patate, provenienti da una vicina azienda dedita alla produzione di patatine fritte. L’impianto si trova non lontano da Danzica. La sua gestione è stata affidata alla società Newd. La sua capienza contempla ben 4 serbatoi, ognuno da 5.000 mt cubi. Ogni serbatoio possiede 4-438 metri cubi in acciaio inox per la fase di fermentazione, unitamente ad un alimentatore da 50 metri cubi adibito al dosaggio.

La società di gestione dell’impianto, la Newd, lavora prevalentemente nel settore eolico, in qualità di utility. Per l’occasione è stata affiancata alla filiale polacca della casa che sta costruendo lo stesso impianto: la Weltec Poksa, sorella natia del luogo della fabbrica tedesca.

È proprio tale casa produttrice ad aver ritenuto che la Polonia offre tutte le condizioni possibili per la produzione di Biogas. Il Paese vanta una superficie agricola pari a quasi 18,5 milioni di ettari. Si tratta di una cifra da non sottovalutare, soprattutto dal momento che si parla di 1,5 milioni di ettari in più rispetto alla Germania.

Inoltre la Polonia vanta una grossa produzione di concime liquido proveniente da bovini, suini e pollame. La Weltec ha poi sottolineato le ottime condizioni delle infrastrutture presenti in Polonia, ideali per il tipo di produzione in questione.

Grazie ad alcune sovvenzioni nel campo dell’energia da fonti rinnovabili termiche e in virtù di una infrastruttura altamente sviluppata per il trasporto di gas e teleriscaldamento, il gioco può dirsi fatto.

Tags: , ,

0 Commenti

Lascia il tuo commento

* Campi Obbligatori

 

  • Irrigazione a goccia applicata al mais: i risultati dei campi dimostrativi Netafim 2014

    netafim_1

    Le prove in campo condotte da Netafim nel 2013 e 2014 confermano la superiorità in termini di produttività e redditività dei sistemi di irrigazione a goccia nelle colture di mais destinate all’alimentazione e a scopi energetici. Monleone (GE), xx gennaio 2015 – Da oltre un decennio Netafim,... Continua

  • Sanzioni europee ed embargo russo, effetti ‘bilaterali’

    unione europea

    La crisi ucraina ha creato una frattura incolmabile tra l’Unione Europea e la Russia, a partire da questa estate, si danno battaglia a colpi di sanzioni e divieti. Per prima l’UE con le sanzioni economiche ‘antirusse’, poi la Russia stessa con l’embargo di... Continua

  • Agricoltura, diminuisce l’utilizzo di fertilizzanti

    fertilizzanti_resize

    Nei campi italiani si utilizzano sempre meno fertilizzanti. Una tendenza già in atto da qualche tempo ma che negli ultimi anni si è manifestata con maggiore intensità: secondo i dati recentemente rilasciati dall’Istat, nel 2013 sono stati distribuiti 41,1 milioni di quintali di fertilizzanti, con un calo... Continua

  • Un futuro più roseo per le agroenergie?

    Agroenergie

    Il 2015 si prospetta come un anno piuttosto roseo per il settore delle agroenergie in Italia e per tutti coloro che sono coinvolti in questa filiera. L’anno è iniziato molto bene con la proroga, contenuta nel Decreto Milleproroghe pubblicato il 31 dicembre 2014, del regime di tassazione per il... Continua

  • Legge sul consumo di suolo, il testo base

    consumo suolo

    Il testo base sul consumo di suolo è stato approvato a larga maggioranza dalle commissioni riunite Agricoltura e Ambiente ed è così iniziato l’iter che lo porterà a diventare legge, obiettivo che i relatori del ddl – i deputati del Pd Chiara Braga e Massimo Fiorio – sperano possa... Continua