Castagne e marroni in Italia, se ne discute a Bologna

|

Appuntamento a Bologna per il 12 e 13 settembre 2013, quando si terrà il IV Incontro Europeo del Castagno, due giorni durante i quali i maggiori esperti internazionali del settore e i produttori si incontreranno per discutere sulla coltivazione delle castagne e dei marroni, con un interessante focus sulla lotta biologica al Cinipide, responsabile del pessimo andamento della produzione italiana degli ultimi anni.

Il Cinipide o Vespa Cinese, il cui nome scientifico è Driocosmus Kuriphilus, è un imenottero di origine cinese, ormai diffuso in tutto il mondo e capace di ridurre la produzione in alcune zone produttive importanti anche del 90%.

In Italia, nello specifico, la produzione delle castagne e dei marroni è scesa di ben sette punti percentuali negli ultimi dieci anni, fatto che ha dato ampio spazio all’importazione di castagne dall’estero, triplicate negli ultimi tre anni.

Le infestazioni da Cinipide sono un problema comune a molti paesi, al quale sta cercando di porre un rimedio il prof. Alma dell’Università di Torino in collaborazione con il Servizio Fitosanitario Regionale e con i Consorzi dei castanicoltori, con lo sviluppo di un piano di lotta biologica al Cinipide da attuare con l’ausilio del predatore imenottero Torymus sinensis che sta già dando i primi risultati.

Durante la due giorni sulla castanicoltura di Bologna si parlerà poi anche dello stato dell’arte di questo importante settore e delle discrepanze tra la richiesta crescente delle castagne, dei marroni e dei loro derivati con la produzione italiana, in continua riduzione. Gli argomenti trattati riguarderanno la valorizzazione del prodotto, la ricerca e la commercializzazione.

Un appuntamento da non perdere - afferma Luciano Trentini di CSO e vice presidente di AREFLH - che mira a dare risposte concrete per sostenere una specie spesso sottovalutata o tenuta in scarsa considerazione, ma che invece ha risvolti economici, ambientali e paesaggistici importantissimi perché coltivata in territori di montagna o alta collina che sono ad alto rischio di abbandono e di dissesto idrogeologico.

Il IV Incontro Europeo del Castagno è organizzato dall'AREFLH (Associazione delle Regioni Ortofrutticole Europee), dalla Regione Emilia-Romagna e dal CSO e si svolgerà presso la sede dell'Assessorato Agricoltura in Viale della fiera n. 8 (sala A) il 12 e il 13 settembre 2013.

Per tutte le informazioni:  www.incontro-castagna.org.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali