Expo e storia: nutrire il Pianeta imparando dai romani

|
Gli acquedotti romani erano una delle peculiarità del celebre impero. Oggi, sono visti come uno spunto dal quale partire per nutrire il pianeta. La storia sbarca a Expo, nel padiglione di Israele: l’area prevede esempi di tecniche del passato, unite a quelle del presente, al presente quali l’irrigazione a goccia e il campo verticale.Questo è stato il tema affrontato nel Simposio bilaterale di archeologia Italia-Israele a Expo, che ha visto presenti tra gli altri l’ambasciatore israeliano in Italia Naor Gilon e il vicedirettore del Dipartimento diarcheologia dell’Israel Antiquities Authority Uzi Dahari che ha dichiarato: “Per nutrire il pianeta possiamo imparare dalla storia”. Naor Gilon ha aggiunto che inoltre, è importante non dimenticare che “Nutrire il pianeta e’ stata l’attivita’ che ha occupato le persone dall’antichità”.La storia è quindi un valido insegnamento da cui partire per trovare soluzioni funzionali a nutrire il pianeta e sia l’Italia che Israele possono vantare dal punto di vista archeologico un patrimonio prezioso.Analizzando il periodo espansionistico dell’impero romano, si evince come la popolazione in aumento avesse bisogno di produrre sempre più cibo e avere sempre più acqua a disposizione. I Romani trovarono nella creazione degli acquedotti una soluzione per  poter trasferire risorse idriche dai luoghi in cui abbondavano ai luoghi in cui scarseggiavano. Questo esempio è stato poi mutuato in Israele, terra al 60% composta da deserti.D’altronde il sistema romano era altamente efficiente, al punto che gli archeologi ritengono che a millenni di distanza non si possa raggiungere il livello degli acquedotti dell’epoca. Quelle tecniche sono state studiate dagli esperti israeliani, portate da esempio ai tecnici di oggi, ed è un lungo cammino quello che oggi Israele può vantare nel settore agricolo: da questo cammino scaturisce una produzione di tecnologie tra le più avanzate al mondo come ad esempio il sistema a goccia di Netafim utilizzato per irrigare il Vertical Field in mostra a Expo nel Padiglione Israele.Israele oggi e’ leader mondiale per tecnologia in generale, ma soprattutto per la tecnologia agricola, per questa ragione, il Padiglione israeliano è stato il luogo di incontro adatto per unire il passato e l’agricoltura tradizionale con quella del futuro

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali