Giardino verticale da Guinness dei primati: l’intervista a Guido Bertini e Marco Tosi sull’impianto di irrigazione

|

Domenica 16 settembre è entrato nel Guinness dei primati il giardino verticale di Rozzano, alla periferia di Milano. Con una superficie di 1262,85 metri quadri, 44.000 piantine e oltre 200 essenze, l'immensa parete verde del Fiordaliso è un esempio di architettura sostenibile, infatti contribuisce al bilanciamento termico del centro commerciale riparandolo dai raggi solari consentendo una diminuzione del consumo energetico, trattiene le polveri sottili e assorbe CO2, riduce i rumori ambientali e può essere facilmente smontato e riutilizzato.

Il primato di giardino verticale più grande del mondo è stato certificato con un documento ufficiale al termine delle misurazioni e delle verifiche di rito condotte da Lorenzo Veltri, giudice del Guinness World Record proveniente da Londra. Il precedente record apparteneva a un giardino verticale di Madrid con una superficie di 844,05 metri quadrati.

Il giardino rozzanese è stato ideato e progettato dall'architetto Francesco Bollani che ha guidato un pool di professionisti della Sviluppo & C. di Milano.

A questo progetto hanno preso parte anche l’azienda Peverelli S.r.l. di Fino Mornasco (Co) e l’azienda, partner Netafim, GBIRRIGAZIONE S.r.l. di Monza di Guido Bertini e Marco Tosi che hanno collaborato alla realizzazione dell'opera sia a livello di progettazione che di realizzazione dell’impianto di fertirrigazione verticale.

Abbiamo intervistato Guido Bertini e Marco Tosi della GBIRRIGAZIONE S.r.l. per approfondire la realizzazione dell’impianto di irrigazione.

Essendo un giardino verticale da record cominciamo con qualche numero

  • Abbiamo posato indicativamente:
  • 1200 mt di tubo PE AD diametro 32
  • 15 elettrovalvole di settore Aquanet plus AC oltre master valve e elettrovalvole accessorie
  • 6000 mt circa di ala gocciolante Netafim DripNet PC diametro 16 e gocciolatore da 1,6 l/h
  • 1 unità Fertikit a tre canali con controllo EC/pH
  • 1 centralina NMC PRO con scheda GSM, scheda ingressi digitale e scheda ingressi analogica a cui sono collegate sonde umidità e sonde temperatura per il monitoraggio della parete e dell'ambiente.

Partiamo dall’inizio, come si è svolta la messa in opera dell’impianto irriguo?

Noi seguiamo dal 2009 l'irrigazione del verde verdicale con sistema Green Wall realizzato dall’azienda Peverelli S.r.l. Nell'autunno di quell'anno, con completamento a fine febbraio, abbiamo installato presso il vivaio di Peverelli l'impianto d'irrigazione completo di banco Netajet 3G per la precoltivazione del verde verticale per il centro commerciale Fiordaliso e per le successive realizzazioni. In primavera sono iniziati i lavori di progettazione dell’impiantistica, con riunioni di cantiere, per l'individuazione del locale tecnico, delle esigenze del verde verticale e le fasi di realizzazione.

A inizio estate abbiamo iniziato la posa delle prime tubazioni di alimentazione idraulica delle pareti e cavidotti per la sensoristica, a seguire siamo passati al montaggio del locale tecnico che è proseguito anche durante la composizione del giardino verticale. Ogni qualvolta che le varie parti di parete venivano completate veniva subito attivata l'irrigazione di quel settore. Fino alla realizzazione del giardino verticale siamo sempre stati a fianco dell’azienda Peverelli prestandole assistenza tecnica per la posa delle ali gocciolanti DripNet PC ed il collegamento delle stesse alle tubazioni di carico e scarico. Il completamento dell'impianto d'irrigazione è avvenuto con la messa in esercizio del banco di fertirrigazione, la posa delle sonde di umidità e delle sonde di temperatura (sia ambiente che all’interno della parete).

Come viene effettuato il monitoraggio del sistema d’irrigazione?

Il monitoraggio della parete è costante attraverso sistemi automatici di controllo con l'invio di sms sia in caso di blocchi dell’impianto o di esaurimento delle soluzioni nutritive, sia con segnalazione dell’avvio del programma d'irrigazione.

Eseguiamo anche il controllo dei dati sull’umidità e la temperatura attraverso la connessione remota. Inoltre l'impianto è dotato di un sistema automatico di blocco dell'irrigazione con temperature inferiori a 4 gradi e svuotamento automatico di tutte le tubazioni soggette a gelo poiché è necessario irrigare anche in inverno.

A ciò si aggiungono visite in loco sia da parte nostra che dei tecnici della Peverelli per periodici controlli.

Che cosa può dirmi sulla manutenzione?

La manutenzione dell'impianto prevede controlli periodici con pulizia e calibrazione delle sonde EC e pH, reintegro delle soluzioni madri di acido e fertilizzante, lavaggio dei filtri e delle ali gocciolanti.

Inoltre al nostro cliente Peverelli garantiamo l'intervento in tempi non superiori alle 48 ore in caso di blocchi all’impianto anche ad agosto.

Dopo aver ringraziato i Sig.ri Guido Bertini e Marco Tosi di GBIRRIGAZIONE S.r.l. per la loro disponibilità vi invitiamo a visitare questo esempio di architettura sostenibile, che unisce bellezza e risparmio energetico nel rispetto dell'ambiente. Il giardino verticale si trova presso il Centro commerciale Fiordaliso Via Curiel, 25 - Rozzano (MI).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali