L’agricoltura è sempre più digitalizzata

|

Agricoltura e tecnologia sembrano ormai andare di pari passo. Una ricerca condotta da Image Line, azienda Hi-Tech italiana specializzata nelle soluzioni digitali per il settore, evidenzia che sono sempre di più coloro che, lavorando in campo agricolo, fanno riferimento a internet usando quindi quotidianamente la rete. Il riferimento è ai titolari di aziende agricole ma anche ai consulenti.

 

Dalla analisi condotta emerge che proprio l’82.3% di questi ultimi usa molto di frequente la rete per la propria attività, per raccogliere informazioni ed essere dunque sempre al passo con i tempi. Le principali informazioni che vengono ricercate su internet sono aggiornamenti normativi e di settore (21.4%), seguite da informazioni su tecniche e trattamenti per le colture (18.6%) e su bandi e altre opportunità di finanziamento (18.2%).

 

La tecnologia arriva dunque in supporto perché consente di velocizzare il reperimento di alcune info che possono rivelarsi utili per un settore in costante evoluzione come quello agricolo, dove la burocrazia è ancora uno degli ostacoli più duri da affrontare per gli addetti ai lavori. Ma stando ai dati emersi dalla indagine, salta fuori che ad essere gettonatissime sul web sono anche le condizioni meteo. Agricoltori e consulenti ricorrono a internet per avere informazioni sul tempo e per capire come muoversi e organizzare il lavoro nel migliore dei modi, sperando in risultati positivi. Le previsioni meteo, consultate quotidianamente dal 35.2% degli agricoltori e dall’11.9% dei consulenti, sono protagoniste dell’utilizzo di applicazioni specifiche scaricate anche sul cellulare e dunque fruibili con maggiore comodità dagli addetti ai lavori. Che la tecnologia stesse entrando di prepotenza a fare parte del mondo agricolo si era già intuito (l’avvento dei droni in agricoltura è per esempio l’ennesima prova al riguardo), questa indagine però conferma il trend degli ultimi tempi con agricoltura e tecnologia ormai facce di una stessa medaglia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali