L’agricoltura salva la crescita dell’Italia

|

L'agricoltura ancora una volta si rileva il settore trainante dell'Italia. A rivelarlo è Coldiretti sulla base dei dati Istat sull’andamento del Pil nel secondo trimestre. Per quanto riguarda l'agricoltura si rileva un +1,8% del valore aggiunto; la crescita è di gran lunga più consistente rispetto al settore industriale e quello dei servizi.

 

L’importante ruolo rivestito dall'agricoltura non stupisce nessuno degli addetti ai lavori. Da sempre questo settore si è dimostrato in grado di trainare letteralmente il Belpaese, nonostante le tante difficoltà che gli agricoltori hanno incontrato negli ultimi anni sulla loro strada. Una burocrazia lenta, mancanza di investimenti e di risorse hanno fatto rallentare molto un settore che, comunque, regala ancora buoni margini di crescita e rimane in piedi.

 

L’agricoltura italiana può e deve ancora crescere ma prima deve fare fronte ad alcuni problemi che sono rappresentati dalla pressione delle distorsioni di filiera e dal flusso delle importazioni selvagge che fanno concorrenza alla produzione. Importazioni che vengono vendute come Made in Italy con doppia beffa: concorrenza sleale e ridimensionamento dell'immagine della produzione italiana all'estero. Su questo aspetto dunque occorre intervenire perché a rischio è il lavoro di tantissime persone che con serietà sono attivamente  presenti da anni nel settore agricolo e che potrebbero veder messo a repentaglio il loro futuro per fattori non strettamente collegati alla qualità del loro operato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali