L’importanza dell’irrigazione per i prodotti Made in Italy

|

Uno dei piatti tipici dell'Italia del nord è sicuramente la polenta. Leggera e facile da preparare, si presta a essere cucinata in moltissimi modi: con il sugo, i funghi, il parmigiano. Polenta e parmigiano sono la versione più semplice di questa ricetta che piace a grandi e piccini. Ovviamente la differenza, in termini di gusto, la fa’ anche la qualità del mais da cui si ricava la farina. Se il mais è di qualità, si otterà una polenta dal gusto davvero eccellente. Ma per avere materie prime di qualità occorre investire sulla loro crescita. Come? Grazie ad impianti di irrigazione specifici che siano in grado di dare ad ogni pianta il giusto nutrimento e che facciano in modo che non si sviluppino micotossine.

 

Giuliano Menghini e la sua famiglia gestiscono una stalla da latte per Parmigiano Reggiano a Poggio Rusco, in provincia di Mantova, dove allevano circa 400 capi. Il Signor Menghini fa’ parte di quella schiera di agricoltori che sono sempre alla ricerca di nuovi sistemi innovativi per migliorare la loro produzione. Infatti, insieme alla professionalità e alla competenza dell’agricoltore-allevatore, ha intuito che la tecnologia è un forte aiuto per garantire un futuro a un’attività sempre più difficile. Il suo esempio, portato da Netafim, ad EIMA 2016, può essere davvero significativo per capire quanto l'irrigazione sia importante per coltivazioni di qualità e di quantità. Giuliano Menghini coltiva mais ed erba medica, per nutrire i propri capi di bestiame, utilizzando la minima lavorazione e il sistema d’irrigazione a goccia Netafim sia in superficie che in subirrigazione. Da quando ha adottato questo sistema irriguo, il produttore ha visto un incremento del 20-25% della resa. Costi più bassi, meno consumi, ottimizzazione delle risorse e ovviamente più rese e qualità del prodotto. Insomma per portare in tavola prodotti italiani di qualità, anche l'irrigazione gioca un ruolo importante. Netafim questo lo sa, ecco perché da decenni lavora con grande serietà in questa direzione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali