L’importanza di consumare i prodotti di stagione

|
L’inverno, contrariamente a quanto si pensa, offre una varietà di frutta e verdura di stagione tanto ampia quanto quella estiva e un consumo regolare dei prodotti tipici di questa stagione, come kiwi, agrumi, mele, pere, castagne, melograni, kaki, finocchi, broccoli, cavolfiori, rape, barbabietole, verze, spinaci, porri e zucche, è il modo migliore per aiutare il corpo a superare al meglio i malesseri di stagione.Tra questi vengono considerati sia le prime infiammazioni dell’apparato respiratorio sia la sindrome che colpisce sempre più persone nel mondo e che deriva dalla diminuzione delle ore di sole durante la giornata e dall’abbassarsi repentino delle temperature.Secondo gli esperti, entrambe le patologie possono essere prevenute o curate con una corretta alimentazione che prevede un consumo regolare di frutta e verdura di stagione, ricche di antiossidanti e nutrienti che aiutano il corpo a prepararsi e a superare l’inverno.Pere e mele, ad esempio, contengono potassio, indispensabile per prevenire disturbi quali la stanchezza, la depressione e la pressione arteriosa, e il calcio e il fosforo che aiutano a mantenere le ossa sane.I kaki e le zucche, dal canto loro, sono ricchi di betacarotene (da qui il colore arancione) che aiuta a rinforzare le difese immunitarie e svolgono un'azione protettiva sulle ossa.Questi sono solo alcuni esempi dei tanti benefici derivanti da un regolare consumo di frutta e verdura: gli esperti raccomandano, però, di consumare solo prodotti di stagione per poter sfruttare al meglio le loro proprietà. Per conoscere quali sono, l’Unione Europea ha messo ha creato il sito www.fruitylife.eu, progetto che si inserisce nel più ampio programma “Fruitylife - Frutta e verdura, sana e sicura”, che ha come obiettivo la divulgazione delle corrette informazioni sulla frutta e verdura comunitarie, al fine di aumentarne il consumo.Il progetto Fruitylife vede anche una grande partecipazione italiana, sia con il finanziamento da parte del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che con la coordinazione di Alimos-Alimenta la Salute, cooperativa che raggruppa enti pubblici, unioni di produttori e cooperative del settore agroalimentare e alcune tra le principali realtà produttive italiane, all’avanguardia nei sistemi di qualità e certificazione come Alegra, Apofruit Italia, Conor, Naturitalia e Orogel Fresco.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali