M’illumino di meno, il 14 febbraio arriva la decima edizione della Festa del Risparmio Energetico

|

Oggi vogliamo parlarvi di una bella iniziativa che ha raggiunto il suo decimo anno di attività: “M’illumino di meno”, il progetto voluto da Caterpillar e Rai Radio2 volto a sensibilizzare la popolazione italiana sugli sprechi energetici. Sarà, quindi, un’edizione particolare che, oltre a chiedere a tutti di fare qualcosa di concreto per limitare il consumo di energia, farà un bilancio di quanto fatto in questi dieci anni per quanto riguarda le energie rinnovabili, l’adozione del fotovoltaico e dell’auto elettrica e la gestione intelligente dell’illuminazione e degli elettrodomestici.

L’appuntamento è per il 14 febbraio 2014, una giornata che sarà simbolicamente dedicata al “Silenzio Energetico” a cui tutti possono aderire, le istituzioni, i privati cittadini, le scuole, i negozi e le associazioni culturali, spegnendo piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni tra le 18 e le 19,30, orario di messa in onda di Caterpillar, la trasmissione radiofonica che ha ideato e fortemente voluto l’iniziativa, oppure, in alternativa, ad accendere le luci “pulite”, ovvero quelle che fanno ricorso a fonti rinnovabili e a sistemi intelligenti di illuminazione.

In questo decennale di M’illumino di meno l’attenzione è puntata soprattutto sui musei che sono stati chiamati a fare un gesto fortemente simbolico, ovvero spegnere le luci su uno dei capolavori in mostra, per sottolineare il legame tra cultura e sostenibilità ambientale, fondamentale per contribuire a cambiare lo stile di vita dei cittadini e per trovare, tramite il risparmio energetico, nuove risorse economiche. Questo perché anche il patrimonio artistico può attingere al grande bacino ancora sottoutilizzato del risparmio energetico.

In questo mese di febbraio Caterpillar darà voce a tutte le iniziative volte al risparmio energetico (riduzione degli sprechi, produzione di energia pulita, mobilità sostenibile, riduzione dei rifiuti): per aderire alla Festa del Risparmio ed esserne i protagonisti basterà mandare una mail di adesione all’indirizzo caterpillar@rai.it, oppure postare su Facebook la propria modalità di partecipazione o personalizzando l’immagine del proprio profilo con l’apposito logo di M’illumino di meno, scaricabile attraverso questo link.

M’illumino di meno e la Festa del Risparmio Energetico sono anche un modo per sottolineare che tutti e sempre possiamo fare qualcosa per evitare gli sprechi energetici seguendo, non solo nella giornata del 14 febbraio, il decalogo che raccoglie le dieci abitudini da far diventare prassi nella vita quotidiana.

Il Decalogo Di M’illumino Di Meno: buone abitudini per la giornata di M’illumino di Meno (e anche dopo!)

1. Spegnere le luci quando non servono. 2. Spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici. 3. Sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria. 4. Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola. 5. Se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre. 6. Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria. 7. Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne. 8. Non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni. 9. Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni. 10. Utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali