Netafim sponsor di #FOODPEOPLE: la mostra di chi ha fame di innovazione

|

Netafim sostiene come partner #FoodPeople - La mostra di chi ha fame di innovazione, che nasce con l’obiettivo di sottolineare il ruolo cruciale svolto dalle innovazioni scientifiche e tecnologiche all’interno del settore agroalimentare e dunque nella vita quotidiana.

Nella mostra, realizzata dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, sono protagoniste le persone: ciascuno di noi nella sua relazione con il cibo, i professionisti della produzione agroalimentare, ricercatori ed esperti del settore, ragazzi e adulti coinvolti nella progettazione dell’esposizione.

Condivisione, cambiamento, relazioni e tecnologia sono le chiavi di lettura attraverso cui il Museo legge il tema di Expo 2015 in cui sarà presente anche Netafim nel Padiglione israeliano.

La partnership, tra Netafim e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, è frutto di un’oggettiva e profonda consonanza di valori e prospettive con il progetto della mostra: i percorsi espositivi, infatti, intersecano in più punti la storia, la missione e il significato della presenza di Netafim all’Esposizione Universale.

Lo sviluppo della moderna tecnica di irrigazione a goccia da parte di Netafim rientra a pieno titolo tra le innovazioni che negli ultimi 150 anni hanno modificato il nostro modo di produrre, trasformare e consumare il cibo. Allo stesso modo, guardando al cibo del futuro (e al futuro del cibo), la diffusione di sistemi di irrigazione a goccia e microirrigazione sempre più evoluti è una delle chiavi di volta per contrastare la paventata scarsità di cibo sano e di qualità, di acqua e di terre coltivabili.

L’inaugurazione di #FoodPeople sarà Mercoledì 22 aprile dalle 18 alle 23.

Per l’occasione il Museo organizza un’Open night gratuita per offrire alla città una visita in anteprima. Quella sera apriranno, nella loro veste rinnovata, anche i tre laboratori Alimentazione, Biotecnologie e Genetica, con attività per immaginare e preparare il cibo del futuro, fare un’indagine su frutti e fiori commestibili o scoprire quanto possono essere buoni e utili muffe e batteri nella produzione alimentare. Il pubblico inoltre potrà visitare liberamente tutto il Museo, dal Padiglione Monumentale, al Ferroviario, all’Aeronavale, dove è esposto il catamarano Luna Rossa. I primi 300 visitatori potranno salire a bordo del sottomarino Enrico Toti. Adulti e bambini troveranno alcuni animatori del Museo a illustrare i modelli storici delle macchine di Leonardo e potranno partecipare alle attività nel laboratorio interattivo a lui dedicato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali