Progetto Orto Biologico Sociale in Campania

|

La regione Campania apre all’agricoltura bio, finanziando il progetto Orto biologico sociale. Di cosa si tratta? L’iniziativa contempla la realizzazione di un’azione sperimentale tesa alla promozione delle corrette pratiche relative all’educazione ambientale. L’obiettivo in altri termini è quello di educare le coscienze all’ecologia di tutti i cittadini, soprattutto di quelli più giovani.

Il Sindaco di Vico Equense, Gennaro Cinque, spiega così l’iniziativa Orto biologico sociale:

La nostra idea è quella di sensibilizzare ai temi ambientali i genitori e gli allievi mediante l'attività teorico-pratica della gestione in comune, con tecniche biologiche, di un Orto da integrare con l'apprendimento del corretto utilizzo alimentare dei prodotti coltivati. La sensibilità nei confronti dei temi legati all'ambiente, alla biodiversità e alla riduzione degli sprechi e la necessità di metterle in pratica è sempre più forte nella nostra quotidianità: il progetto di coltivare insieme un Orto Biologico nasce proprio dall'esigenza di dare maggiore concretezza a questi aspetti, rendendo i partecipanti più consapevoli del loro valore.

Il programma è realizzato grazie all’unione delle forze tra Comune di Vico Equense, Slow Food, Condotta Costiera sorrentina e Capri con quelle di alcuni degli enti del Terzo Settore aderenti al Cantiere Sociale di Vico Equense che hanno fornito "strutture di supporto" logistiche e organizzative. Le attività dureranno dodici mesi e sono poi previste alcune escursioni per visitare altri centri agricoli sociali presenti sul territorio. Semina e coltivazione della terra seguiranno le procedure prestabilite dal gruppo nel corso degli incontri. Raccolta e destinazione del ricavato non saranno mai ai scopo di lucro.

Il Sindaco ha fornito poi altre informazioni sul progetto:

Il terreno coltivabile individuato si trova in via Madonnelle, raggiungibile con i mezzi di trasporto pubblici e fornito di una fonte d'acqua per l'irrigazione. Il Cantiere Sociale promosso dall'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Vico Equense, guidato da Marinella Cioffi, coadiuverà il coordinamento esterno e collaborerà alla progettazione esecutiva. Sul piano strategico-metodologico l'apporto più significativo riguarderà la promozione e divulgazione delle attività del progetto sul territorio attraverso un capillare lavoro di rete cogliendo l'opportunità di coinvolgere i principali attori del territorio (scuola, famiglia, istituzioni e terzo settore) nel passaggio da una logica di erogazione del progetto-servizio a una logica partecipata d'individuazione di percorsi di risposta alla domanda.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali