Una Pac a misura di giovani

|

Una Pac a misura di giovani per favorirne l'operato in un momento davvero molto delicato per l'agricoltura. A questo punto la riforma di medio termine che prevede anche alcune importanti novità e che è stata oggetto di discussione della giornata conclusiva del Forum dell’agricoltura e dell’Alimentazione che si è svolto a Cernobbio, in provincia di Como.

Tanti i vantaggi per gli Under 40 che vogliono entrare nel settore agricolo. Per loro la riforma prevede l’eliminazione del limite massimo sia in termini di titoli sia di ettari ammessi su cui calcolare il premio. Un vantaggio economico non da poco che consente ai giovani imprenditori di avere a disposizione più soldi nel caso in cui decidano di mettersi in società con altri. Il premio viene infatti calcolato per persona, per cui se un giovane agricoltore si mette in società con altri il premio viene assegnato a tutti i soci e il capitale aumenta. Un sostegno importante dunque per gli agricoltori che mai come oggi hanno bisogno di fondi per andare avanti e lavorare con serietà e professionalità, nonostante questo non sia un momento storico particolarmente facile. Il Ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina è il primo sostenitore di una Pac a misura di giovani che possa essere in grado di garantire la sicurezza alimentare dei cittadini europei. Ecco perché nella riforma c'è una parte dedicata alla richiesta di priorità da dare agli strumenti di tutela del reddito a partire da quelli della gestione delle crisi.

Tanta è la strada da fare ma il Ministro delle Politiche agricole si è detto ottimista per il futuro dell’agricoltura e di quegli imprenditori che, seppur giovani, hanno deciso di investire in un settore che un tempo era appannaggio soprattutto degli Over 50 e che oggi si è decisamente svecchiato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA RIVISTA

Conferisco il consenso al trattamento dei dati personali